Colibrì: Comitato Libertà & Rispetto | Durante la Settimana europea delle vaccinazioni sarà ricordato il caso di Angela B., affetta da atassia cerebellare e ritardo psicomotorio da vaccino come accertato dalla Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’Alto Adige?
2374
post-template-default,single,single-post,postid-2374,single-format-gallery,mikado-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-2.0.4,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

29 Apr Durante la Settimana europea delle vaccinazioni sarà ricordato il caso di Angela B., affetta da atassia cerebellare e ritardo psicomotorio da vaccino come accertato dalla Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’Alto Adige?

Da lunedì 29 aprile inizia anche in Alto Adige la Settimana europea delle vaccinazioni. Tra i referenti, la Dott.ssa Martina Born, responsabile del gruppo di lavoro dedicato alle vaccinazioni nel Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria, intervistata dal TGR Rai, dichiara: “Abbiamo visto che spesso, soprattutto gli adulti che vorrebbero fare un richiamo, non riescono a passare da noi durante le frenetiche giornate lavorative. Per questo motivo, visto anche il grande successo di due anni fa, abbiamo deciso di offrire nuovamente la possibilità di eseguire una vaccinazione dopo l’orario di lavoro”.

https://www.rainews.it/tgr/bolzano/video/2019/04/blz-lunga-serata-vaccinazioni-alto-adige-azienda-sanitaria-Settimana-europea-delle-vaccinazioni-b5411c56-53ad-4db3-9a20-61e34474c0f0.html

Nel 2014, la dott.ssa Born è citata nella sentenza del Giudice del Tribunale di Verona, Dott.ssa Maddalena Bassi, poiché in qualità di consulente ha contribuito al riconoscimento di un caso di atassia cerebellare e ritardo psicomotorio da vaccino.

Si legge nella sentenza del 2 ottobre 2014, riportata da lanotteonline.com :

“Il ctu, il quale si è avvalso nell’elaborazione della perizia della collaborazione della dr.ssa Martina Born del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica di Merano, ha accertato che Angela B. è affetta da atassia cerebellare e ritardo psicomotorio, patologia ascrivibile alla IV categoria della tabella A allegata al DPR 834/1981, e che il quadro psico-motorio che la stessa presenta è causalmente riconducibile, con elevato grado di probabilità, ai vaccini (in particolare l’Engerix B pediatrico) somministrati alla bimba in data 24.5.2002, posto che la detta componente vaccinale elenca tra gli effetti indesiderati encefaliti ed encefalopatie con una frequenza di 1:10.000 dosi”.

sentenza Tribunale Verona 2.10.14 atassia cerebellare a causa delle vaccinazioni

Il prof . Giuseppe Catapano , riceve e pubblica sentenza storica ottenuta dall’avv. Tania Busetto di Venezia Il Ministero della Salute condannato a risarcire per i danni causati da vaccinazioni