Colibrì: Comitato Libertà & Rispetto | I gravi danni da vaccino sono conosciuti dal 46% degli italiani, dal 54% degli inglesi e dal 60% dei francesi
2368
post-template-default,single,single-post,postid-2368,single-format-gallery,mikado-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-2.0.4,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

28 Apr I gravi danni da vaccino sono conosciuti dal 46% degli italiani, dal 54% degli inglesi e dal 60% dei francesi

Malgrado ci siano ancora molti medici e politici che si affannano a negare i possibili gravi danni da vaccino, l’ultimo sondaggio pubblicato nei giorni scorsi da Eurobarometro, per conto della Commissione Europea, evidenzia che buona parte dei cittadini europei sostiene che i vaccini possano spesso causare gravi danni.

Il 46% degli italiani afferma che spesso i vaccini determinano “effetti avversi gravi”, il 12% non conosce l’argomento mentre solo il 42% ritiene che i vaccini non causino spesso gravi effetti avversi.

Nel resto d’Europa, i danni gravi da vaccino sono riconosciuti da tutti. Il 53% dei belgi e dei greci, il 54% degli inglesi, il 60% dei francesi e il 62% dei maltesi rispondono che di frequente i vaccini determinano “effetti avversi gravi”.

Inoltre, molti europei (32% in Italia, 33% in Germania, 34% in Francia e 42% in Austria) dichiarano che i vaccini indeboliscono il sistema immunitario e il 34% degli italiani, il 38% degli olandesi, il 42% dei danesi e il 48% dei belgi affermano che i vaccini possono causare la malattia relativa al vaccino somministrato.