Colibrì: Comitato Libertà & Rispetto | Comitato Libertà Rispetto
2
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-2,mkd-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
colibri_foto05

Colibrì: Comitato per la libertà e il rispetto. Di chi?
Di tutti noi genitori e dei nostri figli. Un comitato che nasce contro l’obbligo vaccinale così come previsto dalla legge 31 luglio 2017 n.119.

Cos’è il Comitato Colibrì?
La prima cosa da sapere, è che “Colibrì” non nasce assolutamente in concorrenza ad altre associazioni o comitati. Molti di noi infatti sono iscritti e seguono le proprie associazioni di riferimento ed è giusto che sia così.

Il comitato nasce dall’esigenza reale di coesione e dal bisogno di tutelarsi in maniera diretta sul territorio salentino per il momento e poi speriamo di allargarci ben oltre. Sapete bene che per qualsiasi associazione è difficile essere capillare e davvero attiva nel piccolo comune così come nell’ASL del paese.

Ecco perché ci siamo riuniti.

Il comitato non prevede tesseramento né quote associative. È sufficiente sottoscrivere lo statuto per esserne parte.

Perché?
Perché crediamo profondamente che non ci sia niente di più vero e spontaneo del mutuo aiuto che possiamo offrire l’un l’altro come comunità attiva e consapevole. Non è un sogno, lo abbiamo già di fatto realizzato e da molti mesi a questa parte, adesso l’unica differenza è che abbiamo un nome.

Oltre al nome chiaramente, il vantaggio di essere un comitato ci apre molte porte.

Il fatto di presentarsi alle istituzioni non più come singoli ma come folto gruppo di cittadini, dà alle eventuali azioni intraprese o da intraprendere, un peso tutto diverso.

È evidente il vantaggio che potremmo trarre da questo provvedimento, e si è reso possibile solo perché siamo TANTI.

Abbiamo predisposto un foglio elettronico da compilare per entrare a far parte del comitato per tutti quelli che non sono potuti intervenire nella riunione per la costituzione del comitato stesso avvenuta il 15 ottobre scorso.