Colibrì: Comitato Libertà & Rispetto | Decesso per aritmia cardiaca 3 giorni dopo vaccinazione anti-HPV. Nuovo riconoscimento nelle scorse settimane negli USA
2136
post-template-default,single,single-post,postid-2136,single-format-gallery,mkd-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-theme-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

17 Gen Decesso per aritmia cardiaca 3 giorni dopo vaccinazione anti-HPV. Nuovo riconoscimento nelle scorse settimane negli USA

Tra le segnalazioni di reazioni avverse al vaccino anti papillomavirus presenti nel database ufficiale degli Stati Uniti VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) riscontriamo oltre 300 decessi con aggiornamento al 31 maggio 2017

http://www.medalerts.org/vaersdb/findfield.php?TABLE=ON&GROUP1=AGE&GROUP2=CAT&EVENTS=ON&VAX%5b%5d=HPV4&VAX%5b%5d=HPV9&SUB_YEAR_HIGH=2017&SUB_MONTH_HIGH=05

Il 10 dicembre 2018, dinanzi alla Corte Federale degli Stati Uniti, i genitori di Nichole Puckett hanno ottenuto un risarcimento di $ 175.000,00 per il decesso avvenuto il 25 agosto 2013 a causa di un’aritmia cardiaca, reazione avversa alle somministrazioni del vaccino anti HPV del 22 luglio e 22 agosto 2013 puckett_sr._v._secretary_of_health_and_human_services

Già nel febbraio dello scorso anno è stato riconosciuto un risarcimento ai genitori di Christina Tarsell, deceduta a 21 anni nel 2010 per aritmia cardiaca dopo la vaccinazione anti HPV tarsell _v._secretary_of_health_and_human_services